Trova un prodotto
Richiedi un preventivo
Dichiara un sinistro
Contattaci
Our Offices Worldwide

* Pantaenius UK Limited is authorised and regulated by the Financial Conduct Authority (Authorised No.308688)

** Pantaenius America Ltd. is a licensed insurance agent licensed in all 50 states. It is an independent corporation incorporated under the laws of New York and is a separate and distinct entity from any entity of the Pantaenius Group.

Benvenuto nella tua area riservata
  • Scarica contatti, condizioni e clausole
  • Trova le fatture e gli importi da pagare
  • Controlla e modifica i tuoi dati personali

Si parte da un presupposto, l’assicurazione natante è obbligatoria nel momento in cui è presente un motore, a prescindere dalla sua potenza. La legge Disposizioni per il riordino e il rilancio della nautica da diporto e del turismo nautico, più nota come legge 172 dell’8 luglio 2003, impone che come per auto, moto e veicoli a motore in genere, anche le unità nautiche abbiano la propria assicurazione Responsabilità civile o Rc per coprire i danni provocati a terzi e con un massimale minimo di garanzia  recentemente portato a sei milioni e settantamila euro. Quindi gli unici mezzi naviganti esclusi sono quelli a remi o a vela con superficie velica massima di 15 metri quadrati e senza motore ausiliario – le cosiddette derive. La copertura è obbligatoria e quindi deve essere presente sia per il natante in navigazione sia per quando è ormeggiato. I danni dovuti agli scontri tra le barche in caso di maltempo, specialmente in porto, sono abbastanza comuni.

Che cosa si intende per natante

  • unità a motore con lunghezza fuori tutto uguale o inferiore a 10,00 metri. La potenza installata è indifferente
  • unità a vela con o senza motore ausiliario e motovelieri (motorsailer) di lunghezza fuori tutto uguale o inferiore a 10,00 metri
    • un’unità è a vela con motore ausiliario se il rapporto tra superficie velica espressa in metri quadrati e la potenza del motore espressa in cavalli è superiore a 2 (per esempio: superficie velica 40 mq/potenza motore 19 cv)
    • un’unità è un motoveliero se il rapporto tra superficie velica in metri quadrati e la potenza del motore espressa in cavalli è compreso tra 1 e 2 ( per esempio: superficie velica 40 mq/potenza motore 21 cv)
    • un’unità è a motore se il rapporto tra superficie velica in metri quadrati e la potenza del motore espressa in cavalli è inferiore a 1 l'unità è a motore (es: superficie velica 40 mq/potenza motore 41 cv)
    • In sostanza, è solo il motore che paga l’assicurazione. Sono compresi nell’obbligo, quindi, anche tutti i motori rimovibili senza nessuna esclusione di potenza o alimentazione, motori elettrici inclusi. Questa assicurazione legata al motore garantisce anche il natante che in quel momento lo usa, per esempio il tender.

 

Questo è ciò che impone la legge a chi naviga, ma come succede per ogni bene che si possiede, per esempio la casa o altri veicoli, si può sentire il bisogno di assicurarsi anche contro gli eventi che possono danneggiare l’imbarcazione.

Per questa necessità si può sottoscrivere una polizza  facoltativa Corpi natanti, vale a dire un’assicurazione in grado di garantire all’armatore la copertura dei danni subiti dall’imbarcazione in seguito a qualunque incidente. Persino nei casi più gravi come la perdita o l’abbandono della barca.

Per avere un’idea dei costi è sufficiente richiedere un preventivo online. In ogni caso il premio varia in funzione del valore assicurato. Perciò, in caso di natanti di un certo pregio -e ne esistono anche di molto costosi- è consigliabile, e in alcuni casi necessario, sottoporre l’imbarcazione da assicurare alla stima di un perito.

Importante anche verificare i limiti geografici di navigazione. Generalmente le polizze sono valide in Mediterraneo, e per proseguire a navigare oltre le Colonne d’Ercole è necessario prevedere un ulteriore premio. È utile avere coperture per l’assistenza in caso di avarie e per le spese di rimozione del relitto, che sono a carico dell’armatore. È buona norma richiedere una polizza che preveda la copertura per gli incidenti che potrebbero accadere tra i membri dell’equipaggio. E perché l’assicurazione del natante sia ancora più previdente, è possibile avere anche delle garanzie per i danni all’apparato motore. Importante notare che generalmente per coprire le necessità assicurative di un natante destinato al charter o impiegato in regate, devono essere sottoscritte garanzie specifiche, a causa della maggiore e più impegnativa attività delle imbarcazioni.  

Da ricordare che il certificato di assicurazione e il relativo contrassegno devono essere tenuti tra i documenti di bordo e vanno esibiti a ogni richiesta delle forze di polizia in mare, mentre il contratto di assicurazione del natante può essere tenuto a casa. Se il contrassegno è esposto -non c’è chiarezza normativa a riguardo, l’obbligo esplicito è solo per l’esibizione in caso richiesta- è necessario che sia leggibile. Spesso l’esposizione del tagliando al sole e agli agenti atmosferici può scolorire gli inchiostri o rovinare la carta ed è quindi necessario richiedere alla propria assicurazione un duplicato.

Pantaenius - un partner affidabile
Quanto è importante una buona e sicura sensazione ...
50
anni

La nostra esperienza ti grantisce un servizio esclusivo ed efficiente nella gestione dei sinistri, proprio quando ne hai più bisogno.

100.000
clienti

hanno già riposto la loro fiducia in Pantaenius, il leader Europeo nelle assicurazioni nautiche.

35.000
Specialisti

nel nostro network ci aiutano a fornirti un servizio e un supporto personalizzato in tutto il mondo.